Nel tennis è possibile giocare su 4 tipo¡i di superficie. Onguna di esse ha delle caratteritiche proprie da sfruttare e ogni tennista ha un terreno di gioco preferito. Questa prefereza è dovuta alle capacità tecniche e fisiche del tennista che si trova a suo agio o meno su un campo da gioco piuttosto che un’altro.

La terra battuta

Si tratta di una superficie realizzata in argilla. Nel tennis abbiamo 4 tipi di terra battuta:

  1. Terra rossa: Il tipo di terra più lenta, adatta per fisici muscolari e prestanticampo da tennis in terra
  2. Terra verde: Più veloce della terra rossa e appunto di colore verde. È molto meno diffusa.
  3. Terra blu: Si tratta della terra rossa tradizionale che viene decolorata e poi ricolorata di blu. Non sembra avere molta fortuna o vantaggi tecnici.
  4. Terra rossa sintetica: Le caratteristiche sono le stesse della terra rossa tradizionale. Non necessita dii manutenzione ordinaria ed è antigeliva e antivento, non si frantuma, non necessita di essere bagnata, Queste caratteristiche tecniche rendono questa pavimentazione sempre più diffusa nei circoli di tennis ed è disponibile in diversi colori.

Campo d’erba

Wimbledon È un tipo di superficie molto veloce in quanto la pallina schizza sull’erba prendendo velocità. L’erba è adatta per tennisti che prediligono la tattica e l’eleganza. Gli scambi sono molto difficili e questo tipo di campo prevede una particolare manutenzione. Il torneo più famoso che si disputa su questo manto è quello utilizzato nel torneo di Wimbledon, ovvero il più antico torneo tennistico del mondo. Vincere su questo tipo di manto vuol dire essere il migliore per tattica, concentrazione e riflessi. Giocare sul manto erboso è, probabilmente, più complesso che su qualsiasi altra superficie.

Cemento

cemento

Il cemento è untipo di superficie a basso costo in quanto necessita di molta poca manutenzione. È piuttosto veloce e i rimbalzi sono più ampi.

Sintetico

sinteticoIl campo sintetico si riferisce a diversi tipo di manto. Le sue caratteristiche sono diverse a seconda dei materiali sintetici utilizzati, ma in generale si tratta di superfici più veloci della terra rossa e più lente del cemento. Hanno caratteristiche molto simili al cemento ma risultano più elastiche, garantendo alla palla un rimbalzo leggermente più ampio e lento.