Uno degli sport all’ aria aperta da praticare in acqua: fiumi, laghi, torrenti, mare.

CanottaggioIl canottaggio è uno sport che richiede un elevato consumo energetico e pertanto un grande impegno fisico. Velocità, forza e resistenza, sono le prerogative  per chi decide di inizare a praticare questo sport. L’  impegno muscolare risulta particolarmente elevato e protratto per alcuni distretti muscolari (muscoli estensori delle gambe e delle cosce, flessori delle braccia, retropositori delle spalle, estensori del tronco).

I canottieri sono sottoposti ad un attento e preciso allenamento, sia in palestra che in acqua. Questo insieme ad uno stile di vita regolare, mira ad aumentare forza e resistenza.

Esistono diversi tipi di competizioni nel canottaggio. Le regate si tengono in primavera ed in estate e sono generalmente gare di velocità.

Quali sono i benefici del canottaggio?

Il canottaggio apporta numerosi benefici alla salute, in quanto interessa praticamente tutte le fascie muscolari: gambe, addominali, spalle, braccia.Le imbarcazioni da canottaggio sono lunghe e strette per garantire maggiore scivolamento in acqua e ridurre l’ aderenza. Variano in base al numero dell’ equipaggio: si può praticare singolarmente, in coppia o in squadra.

Ê coinvolto l’ apparato respiratorio che accumula e mette a disposizione dell’ organismo molto più ossigeno per fornirlo al sistema cardiocircolatorio che a sua volta, provvede alla distribuzione dell’ossigeno al tessuto muscolare, che ne è l’utilizzatore finale. Il sistema cardiocircolatorio viene sollecitato ad aumentare la gittata cardiaca e la capacità contrattile; anche la circolazione periferica diviene più efficiente attraverso un aumento dei capillari che irrorano le fibre muscolari.

Questo adattamento permette un maggior apporto di ossigeno e quindi un miglioramento dell’attività muscolare

canottaggio

non solo in termini di produzione di energia ma anche in termini di capacità metabolica. Viene in particolare sollecitato il metabolismo dei carboidrati.

Fondamentale anche l’ apporto di proteine per lo sviluppo muscolare. Se si considera che il consumo di ossigeno e quindi la produzione di energia è direttamente proporzionale alla massa muscolare si comprende come gli atleti con maggior massa muscolare siano più avvantaggiati.

Poi, diciamolo, la bellezza di far volare la barca sull’acqua, in sintonia con l’ equipaggio, e sentire il vento nelle proprie braccia è una sensazione unica! Inoltre questo sport ripaga anche con enormi benefici al fisico.

 Per le spalle è sicuramente il migliore sport insieme al nuoto. La forza deve essere associata ad una buona elasticità muscolare. Importante per chi svolge il canottaggio in maniera amatoriale un’ alimentazione che assicuri un adeguato apporto di carboidrati, in particolare prima dell’allenamento, per garantire le scorte di energia.

I benefici del canottaggio rigurdano anche altri campi: migliora le capacità relazionali dell’individuo e il controllo delle emozioni essendo uno sport in cui è importante l’affiatamento con l’equipaggio.

Uno sport all’ aria libera da provare e consigliare, ma occore grande sacrificio e allenamento!