Il gioco del tennis è tra gli sport più praticati e seguiti al mondo in quanto  molto versatile: infatti, è  possibile giocarlo a tutti i livelli, senza limiti d’età  e lo si puó fare tanto all’aperto, quanto al chiuso. Sebbene le regole definitive del tennis vennero fissate solo nel 1888 dall’associazione tennistica inglese, questo sport ha origine antichissime, sembrerebbe, infatti, fosse già conosciuto nel Medioevo.

REGOLE  BASE DEL TENNIS

palla sulla riga

Le regole del tennis sono fissate dalla Federazione Internazionale del Tennis, ITF. Per giocare basta una racchetta, una palla e un campo regolamentare.

Scopo del gioco è fare punto e per ottenerlo bisogna battere la palla in modo tale che l’avversario non riesca a controbbatterla  dopo il primo rimbalzo, o che nel tentativo di farlo commetta fallo. Il punteggio nel tennis viene assegnato in modo alquanto singolare, vince, peró, chi per primo ottiene il meglio di 3 o 5 set, a seconda di quanti ne prevede il torneo.

Esistono due modi per giocare: individualmente, singolo, o a coppia, doppio.

Il singolo si divide in due categorie: il  tennis maschile e il tennis femminile, mentre nel doppio a queste si aggiunge quella mista.

Attrezzatura da tennistennis attrezzatura

Le uniche attrezzature indispenzabili nel tennis sono la racchetta e la pallina. Per quel che riguarda la racchetta, vi sono vari modelli di tutte le marche con differenti caratteristiche e di diverso peso, che possono così accontentare ogni giocatore. La pallina, invece, è in gomma ricoperta da uno strato di feltro, il suo diametro è compreso tra 2,575 pollici (6,54 cm) e 2,700 pollici (6,86 cm) e il suo peso oscilla dai 56 ai 59,4 grammi. Nel tennis non è richiesto un abbigliamento particolare, esistono completini appositi che prevedono gonnellini o vestitini per le donne, ma non sono fondamentali al fine del gioco. Quel che è importante è stare comodi  e soprattutto avere una scarpa adatta, che dia stabilità al piede: una scarpa da tennis.

 

Il ranking del tennis

Con la parola ranking nel tennis non si indica altro che la classifica mondiale dei giocatori e delle giocatrici professionisti. La classifica viene stilata in base ai risultati ottenutoi nei vari tornei: più alto sarà il piazzamento e più punti si otterranno, inoltre, il numero di punti assegnati al vincitore varia a seconda dell’importanza del torneo. Il ranking oltre ad assegnare un montepremi in proporzione ai risultati stagionali ottenuti e a determinare la notoriet à di un giocatore, è fondamentale per stabilire le teste di serie dei tornei più prestigiosi come quelli del Grande Slam. Ogni lunedí è aggiornato dall’ ATP World Tour, per quel che riguarda il tennis singolo e doppio maschile e dal WTA World Tour per il tennis femminele. Il doppio misto, invece, non prevede un ranking.

 

Campi da tennis

tennis campo in erba

Il campo di gioco è un rettangolo che misura 78 ft x36 ft (23,76-23,78 m x 10,97 m) compresi i corridoi laterali, che sono larghi 4,6 ft (1,37m). Le misure sono espresse in piedi, in quanto il regolamento è stato redatto nel Regno Unito. I corridoi sono considerati validi solo se si sta giocando un doppio. I campi avversari sono separati da una rete alta 3ft al centro (0,94 m) e 3,5ft (1,07m) ai pali. Esistono diversi tipi di superfici: terra battuta, superfici dure (cemento e manti sintetici) e l’erba.

Ognuno di questi tipi di campo agevola determinate caratteristiche del giocatore.

 

Tornei principali di tennis

Sono molti i tornei nel tennis sia per il tennis maschile, sia per quello femminile. Tra i tornei più importanti e più noti senza dubbio vi sono le quattro manifestazioni che costituiscono il Grande Slam, ossia:

  • Australian Open
  • Rolland Garros
  • Wimbledon
  • U.S. Open.