nuoto gravidanzaSpesso si pensa che fare sport quado si è in stato interessante non è utile o, addirittura, pericoloso. Per questo motivo molte donne tendono ad evitare di praticare attività sportiva in questi periodi della loro vita. Niente di più sbagliato! Lo sport è sempre importante nella vita di un essere umano e mantenere una certa attività fisica non può fare altro che migliorare i vari aspetti della nostra vita.

Certo è vero che praticare un tipo di sport potenzialmente molto pericoloso, con un’alta probabilità di caduta, non è assolutamente raccomandato, anzi, andrebbe proibito. Tuttavia uno sport sano può giovare alla madre e al figlio, oltre che alleviare le  varie tensioni accumulate in questa fase molto complicata di una donna.

Molte mamme si chiedono ogni giorno cosa fare nel momento in cui si viene a conoscenza del fatto di aspettare un bambino. Le idee non sono chiare anche perchè si è sempre vista la donna in gravidanza come una vera e propria malata. Questo non è vero, semplicemente si attua un processo di trasformazione corporea che provoca delle ripercussioni e degli adattamenti non facili sul nostro corpo.

Cambia la postura, la posizione del piede e il baricentro si sposta verso l’avanti. Queste modifiche comportanto uno sforzo notevole per i muscoli e tendini.

I benefici dello sport in gravidanza

Lo sport in gravidanza è sicuramente un toccasana sia a livello mentale che fisico. È indubbio il fatto che lo sport migliori ilyoga gravidanza nostro rendimento psico-motorio e proprio per questo si tende ad evidenziare che lo sport  aiuta sia la madre che il figlio che aspetta in grembo. In particolare, fare esercizio fisico in gravidanza, migliora alcuni aspetti come:

  • Aumento dell’energia
  • Stabilità dell’umore
  • Riduzione del rischio di avere parti prematuri
  • Minori dolori lombari
  • Diminuzione dall’eventualità di avere un parto cesareo
  • Diminuzione dell’ansia
  • Miglioramento del peso corporeo
  • Miglioramento delle capacità cardiovascolari
  • Controllo dell’ipertensione

Ovviamente i benefici per la salute sono molti, ma ce ne sono altri altrettanto inportanti. In effetti, con una buona propensione allo sport, il parto sarà meno traumatico. Questo perchè si attribuisce al corpo una migliore capacità di resistenza fisica con una maggiore capacità di sopportazione del dolore. È pur vero però che la propensione allo sport è molto bassa durante questo periodo. Di solito si fanno esercizi di ginnastica solo dal settimo mese. Questo non è assolutamente sufficiente. C’è bisogno di una forma fisica e psichica costante durante tutti i 9 mesi del parto.

Quando sospendere l’attività fisica?

Fare un qualche sport è sicuramente ottimo, ma ci sono dei momenti in cui è saggio fermarsi onde evitare problematiche di vario genere pericolose per la propria salute e quella del bambino. I casi maggiori riguardano:

  • Problemi cardiaci
  • Problemi al’utero
  • Rottura delle membrane
  • Problemi alla respirazione
  • Parti plurigemellari
  • Placenta previa
  • Preeclampsia

Quale attività sportiva è consigliata?

Le attività sportive da svolgere sono molte ma bisogna evitare quelle pericolose. In un certo senso possiamo affermare che si possono fare tutte le attività sportive ma con una certa prudenza. Sono sconsigliati gli sport che prevedono corse e salti e quindi, niente joggingsciequitazionescherma. Così come devono essere evitati li sport di contatto.

Lo sportimportante in questo periodo è la ginnastica (si possono fare addominali finchè il pancione lo permette). Oltre a questo si può ( e si deve) praticare yogaDi importanza rilevante risultano essere l’acqua gym e il nuoto.