JoggingTra gli sport all’ aria aperta più praticati, schizza al primo posto il jogging: la classica corsetta praticata da tantissimi sportivi,       amatori, professionisti e cara sopratutto a tutti coloro che anche occasionalmete desiderano mantenersi in forma e smaltire i chili di      troppo. Basta indossare un pantaloncino corto, un paio di comode scarpe da ginnastica, una T-shirt e tutto è pronto!

Segue al secondo posto il ciclismo a livello amatoriale, o meglio, una bella passeggiata in bicicletta lungo le numerose piste ciclabili delle nostre città, o un bel giro tra sentieri di un parco o nelle campagne, magari in sella ad una mountain-bike. Non è necessario il completo o tuta da cicilista, anche se facilità l’ attività regolando la traspirazione del corpo e la sudorazione. In ogni caso, se non trovate il tempo, provate a spostarvi in bici, anzicchè in macchina, durante la giornata, per andare al lavoro, da un amico o al bar: un buon metodo anche per evitare il traffico!

Praticatissima dagli over 45 e, in continuo aumento, dagli over 60  è la cosiddetta “Walking“: camminata a passo sostenuto. Consigliata anche dai medici per favorire la circolazione del sangue, evitare l’ atrofizzarsi di determinate fasce muscolari, rinforzare le ossa e migliorare l’ attività polmonare.

A seguire troviamo l’ equitazione. In ascesa negli ultimi anni è considerata uno sport “pregiato” perchè oltre ad essere costoso, si basa sull’ empatìa tra il cavallo e il fantino. È particolarmente indicato per le persone ansiose o sotto stress. Cavalcare tra boschi e campagne in mezzo al verde e lontani dallo stress della città è un piacere per tutti. Impegna diversi gruppi muscolari, in particolare gli addominali, i dorsali, i lombo sacrali, i glutei, le braccie e le gambe che acquisiscono grande elasticità e tonicità. Basta r

ecarsi in uno dei numerosi centri ippici presenti in Italia ed iniziare quest’ affascinante avventura!

Scorrendo l’ elenco degli sport all’ aperto più praticati, ne troviamo due tipicamente da montagna: il climbing, e il trekking.

Il climbing o “arrampicata sportiva” può essere praticato all’ aperto su pareti rocciose. L’ arrampicatore coraggioso, in questo caso, non corre nessun pericol

Trekking

o in quanto è imbrigliato con delle protezioni e legato all’ addome con una corda di sicurezza. Si tratta di uno sport che prevede una adeguata preparazione fisica, sopratutto all’ inizio, e una buona dose di coraggio!

Il trekking o “escursionismo” consiste nel camminare lungo strade, sentieri, campagne seguendo percorsi stabiliti o meno. È una pratica sportiva adatta ai più avventurosi e pertanto richiede un’ adeguata preparazione. L’ escursionista deve pianificare in anticipo le condizioni climatiche, il percorso, la durata prevista, l’ abbigliamento e le scorte necessarie.

Segue il canottaggio: sport di velocità e resistenza che si basa sulla forza dell ‘equipaggio. Si può praticare singolarmente o in squadra. Da un pò di anni cresce il numero di giovani che si avvicina a questo sport che sta riscuotendo grande successo in Italia anche a livello agonistico.

Seguono  il tennis, il golf, il tiro con l’ arco e il nuoto, ma essendo sport praticabili anche in ambienti chiusi non contano numerosi atleti all’ aria aperta.