La sciabola  è considerata da tutti gli schermidori come l‘arma di attacco per eccellenza. Rapida e istintiva, questo tipo di arma discende dalle armi usate dagli ufficiali di cavalleria che colpivano i fanti a piedi ed i cavalieri. I colpi venivano affondati soprattutto nella parte superiore del corpo con movimenti ampi. La punta dell’arma non veniva quasi mai usata. Queste caratteristiche sono conservate nella determinazione del bersaglio valido anche nella moderna sciabola sportiva.

Per essere un ottimo sciabolatore bisogna avere due carattteristiche principali:

  1. Nassima resistenza fisica
  2.  Agilità e rapidità nei movimenti delle gambe

Oltre a queste caratteristiche, un ottimo sciabolatore deve essere in grado di avere la situazione sotto controllo e capire in anticipo mosse e atteggiamenti dell’avversario, oltre che  pensare alle  azioni che possono risultare più efficaci.

Per quanto riguarda il bersaglio,  il punto viene assegnato se il colpo viene inflitto su busto, braccia e testa. È possibile colpire di punta, di taglio e di con­trotaglio. Essendo un’arma pù difficile e pesante da usare, la sciabola viene preferita dai ragazzi anche se negli ultimi anni anche le ragazze si sono avvicinate di più a questa disciplina. Anche qui, come nelle altre due armi, gli sciabolatori indossano  un giubetto di laminato conduttivo.

Torna a La Scherma