La dieta paleo, paleodieta o dieta paleolitica è una dieta dimagrante che si rifà all'alimentazione de Paleolitico. Un addio a zuccheri e conservanti, quindi, e un ritorno alle proteine animali e alle piante boschive.

La dieta paleo divenne famosa grazie al Dott. Walter L. Voegtlin negli anni '70 , con la premessa che per l'uomo non sarebbe affatto difficile tornare alla dieta dei nostri antenati. Ciò ha scatenato non poche polemiche tra nutrizionisti e antropologi, che tutt'ora si dividono sul tema.

È importante tenere in considerazione che la dieta paleolitica attuale non è così rigida: non è esattamente uguale a quella dei nostri predecessore, ma si focalizza principalemte sul consumo di frutta e verdura.

In cosa consiste la dieta paleo?

La dieta paleolitica è una dieta ricca di fibre e con pochi carboidrati. Consiste nel consumare gli alimenti che erano comuni al tempo, quindi carne, pesce, frutta, verdura e radici. Ovviamente sono esclusi gli alimenti con alto contenuto di zuccheri, legumi, latticini, sale e olio.  



Se il tuo obiettivo è seguire la dieta paleo per perdere peso e ridurre il grasso corporeo, dovresti eliminare anche il caffè, le bevande alcoliche e il riso dalla tua alimentazione.

Storia della dieta paleolitica

Come dice il nome, la storia della dieta paleo rimanda all'era del Paleolitico. Stiamo parlando di oltre 2 milioni di anni fa quando l'alimentazione si adattava alle poche esigenze degli ominidi. Tuttavia, grazie al progresso e allo sviluppo del corpo umano, l'uomo ha iniziato ad adottare nuovi stili di vita, molti diversi da quelli dell'epoca.

Ad oggi il proposito della dieta paleo non è quello di replicare la dieta del tempo, ma di mangiare alimenti ricchi di fibre e proteine.

Vantaggi e svantaggi della dieta paleo

Come ogni altra dieta, anche la dieta paleolitica mostra alcuni vantaggi e svantaggi. Tra i benefici della dieta paleo troviamo il consumo di proteine, che saziano rapidamente e permettono di svolgere attività fisiche ad alta intensità. Un altro pro è sicuramente quello di prendersi una pausa da tutti i prodotti industriali che mangiamo quando siamo di fretta o siamo annoiati. No a merendine, bibite, piatti pronti e cibi spazzatura. Ne gioveranno sicuramente la salute del cuore e del fegato.

Ci sono anche alcune controindicazioni della dieta paleo. Uno dei rischi è l'effetto yo-yo: ovvero la rapida perdita di peso nelle prime settimane e il conseguente deficit di vitamina D.

Alimenti consentiti e probiti nella dieta paleo

Come qualunque altra dieta dimagrante, anche la dieta paleolitica ha una lista di alimenti consentiti e vietati. Per fare un quadro sintetico possiamo dire che:

  • Alimenti consentiti nella dieta paleo: frutta, verdura, carne rossa, carne bianca, uova, pesce
  • Cibi proibiti nella dieta paleo: legumi, cereali, latticini, alimenti con conservanti, zuccheri
  • Alimenti da consumare con moderazione: olio, té, café, frutta secca