I grassi o lipidi

0

I grassi (o lipidi), insieme ai carboidrati, rappresentano la maggiore fonte di energia per il nostro organismo I grassi compiono diverse funzioni: a livello energetico, i grassi, costituiscono una vera e propria riserva. Formano tutte le membrane cellulari e si riscontrano in tutti gli orgni. Si comportano come isolanti e ci aiutano a proteggerci da traumi fungendo da cuscinetti. Trasportano proteine liosolubili e danno sapore agli alimenti

Quali tipi di grassi esistono

lipidi semplici sono quelli maggior presenti all'interno del nostro organismo (circa il 95%) sottoforma di trigliceridi. La loro struttura include il glicerolo e gli acidi grassi. Tra questi ultimi si fa una distinzione: gli acidi grassi saturi tendono a far aumentare il colesterolo cattivo LDL, invece gli acidi grassi insaturi ne abbassano i livelli. Questi ultimi sono dunque da preferire per chi segue una dieta dimagrante: possono trovarsi nei grassi di origine vegetale e nei pesci. Il resto dei grassi, ovvero quelli di origine animale e quelli usati per condire i piatti, sono grassi saturi! Attenzione dunque a non esagerare!

 

I lipidi composti sono formati da trigliceridi e altri composti. Abbiamo dunque i fosfolipidi che sono i principali costiutuenti delle membrane cellulari e le lipoproteine che svolgono la funzione di trasportare lipidi nel sangue. In base alle loro proprietá chimiche, queste ultime vengono ulteriormente classificate. Le lipoproteine ad alta densitá vengono chiamate HDL o colesterolo buono che rimuove il colesterolo dalle pareti delle arterie e lo riporta al fegato dove viene usato per formare la bile. Invece, quelle a bassa densitá rappresentano il costerolo cattivo o LDL che puó accumularsi sulle pareti delle arterie dando origine alle placche.



 

Le funzioni dei grassi

Contrariamente a ció che la maggior parte di noi pensa, i grassi svolgono importanti funzioni all'interno del nostro organismo. Innanzitutto sono una importantissima fonte di energia. A paritá di peso con gli altri macronutrienti, forniscono il maggior numero di calorie rispetto al nostro fabbisogno energetico: mentre i carboidrati e le proteine apportano 4 kcal per grammo, i lipidi ben 9 kcal. Ció avviene perchè questi sono presenti negli alimenti anche in assenza di acqua e fibre: dunque in poco peso si avrá molta energia! E ancora, i depositi di grasso isolano il corpo riducendo la dispersione del calore. In questo modo la temperatura corporea rimane costante.

I grassi inoltre svolgono una importante funzione di protezione per organi, nervi e cellule. Vi sono infatti dei depositi di grasso che non sono accessibili neanche nel digiuno, definiti grasso strutturale. Questo ha il compito di mantenere nella giusta posizione organi e nervi e proteggere tutti gli organi dalle lesioni. Un esempio? I cuscinetti sul palmo della mano o sui glutei: proteggono le ossa dalle pressioni.

Quanti grassi assumere

Le diete ipocaloriche tradizionali tendono a bandire il consumo di grassi: vengono infatti quasi completamente eliminati! Si preferisce infatti consumare alimenti con piú calorie ma con meno grassi, non considerando il fatto che anche i carboidrati in eccesso si trasformano in grassi. Un esempio? I prodotti light. Questi non solo hanno un contenuto di grassi non tanto inferiore ai prodotti normali, ma spingono anche al consumo continuo per la loro denominazione.

 

Per uno sportivo i grassi ingeriti dovrebbero risultare circa il 30-35% delle calorie totali. Inoltre questi non forniscono energia in sostituzione ai carboidrati: entrambi vengono bruciati insieme. Ovviamente sia un eccesso sia un consumo troppo basso di grassi può creare problemi. Se il contenuto di grassi è basso si rischia una mancanza di vitamine liposolubili e acidi grassi essenziali. Se al contrario la dieta ha un contenuto eccessivo di grassi  il rendimento fisico è minore e, per di più, una serie di alterazioni (come l'obesità) diventano problemi seri da affrontare.