3 importanti benefici di fare spinning

0
I benefici dello spinning

Sapevate che il 76% dei partecipanti alle lezioni di spinning non pratica regolarmente ciclismo su strada? Esatto: se pensavate che le lezioni di spinning fossero buie caverne con musica a tutto volume, adatte solo a ciclisti professionisti che vi si allenano nei mesi invernali, vi sbagliate di grosso. E, cosa più importante, vi state perdendo i numerosi vantaggi del ciclismo indoor! Spinning e benefici... Tranquilli, i pantaloncini da bici non sono obbligatori!

Spinning: un po’ di storia

Ma facciamo prima una lezione di storia. Il ciclista Johnny Goldberg (detto anche “Johnny G.”) ha portato il ciclismo al coperto fuori dal suo garage nei centri benessere e nelle palestre di tutto il mondo. Il tutto nel lontano 1989, quando erano di gran moda le grandi fasce per capelli e le lezioni erano incentrate su come sudare con la musica a tutto volume. Così nacque lo spinning.

vantaggi di fare spinning

wavebreakmedia || Shutterstock

Poiché il ciclismo indoor è diventato un grande business, gli spin studios e le classi di ciclismo al coperto sono ora disponibili in 80 Paesi. Addirittura, nuovi tipi di offerte di nicchia sono sempre disponibili. Quasi 1 milione di persone pedalano su spin bike ogni giorno. Questo è il motivo per cui sono nate alternative al metodo Spinning di Johnny G. SoulCycle, ad esempio, offre un focus primario sulla musica e sugli istruttori: è tanto amato da varie celebrità come Katie Holmes e Lady Gaga.

Come mai tutti sono felici di abituarsi a quel sellino da bici che inizialmente è tanto fastidioso? Perché ci si assoggetta a pedalare in una stanza buia fra tanti estranei sudati? Semplice: perché fa bene ed è molto divertente. Ecco qui di seguito alcuni motivi per cui ci si possono trarre benefici da questo sport stimolante.

I benefici dello spinning

Rispetto ad altre classi, come la Zumba in cui è necessario imparare certi passaggi, o il CrossFit in cui bisogna essere allenati di partenza, il ciclismo indoor libera la mente mentre lavorano gambe e polmoni. Ancora, è sicuro e può essere eseguito tutto l’anno, indipendentemente da dove si vive.



Ma andiamo al sodo e ai dettagli. Lo spinning fa bruciare centinaia e centinaia di calorie! Secondo il sito ufficiale dello Spinning, il ciclista indoor può bruciare tra le 400 e le 600 calorie durante un allenamento di 40 minuti, con una media di 80-110 giri al minuto. Molte lezioni proposte variano dai 45 minuti all’ora, quindi più si corre più aumenta il consumo calorico! Inizialmente il sellino può risultare doloroso, ma è nulla di fronte al miglioramento della pressione sanguigna. Anche la regolazione degli zuccheri nel sangue e dell’abbassamento del colesterolo sono notevoli.

Spinning e benefici

vectorfusionart || Shutterstock

Inoltre, quando si pedala si pensa che a giovarne siano solo gambe e polmoni. E invece no! Lo spinning allena anche i muscoli del core e della parte superiore del corpo. Spesso, infatti, il peso del tronco è completamente appoggiato sulle braccia che afferrano il manubrio.

Un altro beneficio dello spinning è che è profondamente motivante come attività. Secondo un’indagine condotta da Spynergy Consulting Services, il motivo principale per cui le persone sono costanti ai corsi di spinning riguarda la qualità degli istruttori e la musica. Questo perché si tratta di due elementi fondamentali che, appunto, motivano. Per questo è necessario trovare il gruppo e l’istruttore giusti: proprio per riuscire a mantenere 45 minuti di lavoro che sia di alta qualità.

Un altro vantaggio offerto dallo spinning è che aumenta l’autostima: non solo perché si migliora fisicamente, ma anche perché durante la lezione non ci si sente giudicati. Chiunque può iniziare, indipendentemente dal proprio livello di forma fisica. Non ci si sta a confrontare con gli altri perché ognuno è concentrato sulla propria spin bike e quindi sul proprio obiettivo, migliorando rispetto a se stessi di lezione in lezione. Lo spinning, dunque, dà anche un’importante lezione di vita: è importante essere competitivi con se stessi per migliorare senza ansia e per non perdere fiducia in sé.