Differenze tra Running e Trail Running

0
Differenza tra trail running e corsa su strada

Non è raro incontrare runner che si esercitano sia con la corsa su strada sia con il trail running. Sempre più corridori su strada, infatti, cercano nuove esperienze su sentieri naturali. Tuttavia, se la corsa su strada e il trail running hanno delle caratteristiche in comune, si tratta comunque di due tipi di corsa molto diversi. Ecco quali sono le differenze tra Running e Trail Running.

Running e trail running: allenamenti differenti

Uscire per correre sulle strade o su sentieri naturali offre al corpo un allenamento cardio d’impatto, utile per mantenersi in forma e migliorare la salute. Sicuramente entrambe le tipologie di superficie offrono un allenamento di successo. Tuttavia, questi due tipi di running offrono comunque due diverse esperienze di corsa. Comprendere la differenza tra running e trail running consente di scegliere il metodo più adatto ai propri obiettivi di corsa. Innanzitutto bisogna fare una distinzione a livello di definizione.

  • Il trail running prevede una superficie irregolare e un terreno variabile. Allena i muscoli della parte inferiore del corpo molto di più di una corsa normale, proprio perché il corpo deve lavorare di più per mantenersi in equilibrio
  • Il running classico prevede una corsa su strada che non ha lo stesso effetto sulle gambe e sui glutei, anche se comunque aumenta la resistenza e la forza di tutti i muscoli principali

Differenza tra trail running e corsa su strada

lzf || Shutterstock

Le differenze principali tra running e trail running

Per i motivi appena elencati, va da sé che la prima differenza sostanziale tra running e trail running sta nel tipo di superficie di corsa. La superficie della strada dà una base uniforme e liscia che permette di mantenere più facilmente l’equilibrio. Lo svantaggio di questa situazione è che il cemento duro e l’asfalto possono avere un impatto negativo sulle articolazioni. Al contrario, la natura irregolare di una pista naturale può aumentare la possibilità di inciampare o di cadere se non si presta molta attenzione al terreno. Tuttavia, una superficie più morbida di fango, terra o erba va ad avere meno impatto sulle articolazioni. L’ideale per mantenere maggiore stabilità sui sentieri imprevedibili da trail running è acquistare scarpe apposite.

Un’altra differenza sta senz’altro nella comodità, che è maggiore nel running classico. Infatti si ha la possibilità di correre su strade vicine al lavoro, a casa o a scuola. Bisogna semplicemente uscire dalla porta di casa. Invece, per il trail running, la maggior parte delle persone avrà bisogno di fare dei chilometri per raggiungere un sentiero naturale adatto per la corsa. Per questo, per il trail running bisogna essere davvero motivati.

Differenza tra trail running e running

lzf || Shutterstock



Un’altra differenza sostanziale tra il trail running e il running classico sta nella misurazione della strada. Con il running classico è molto più semplice misurare la distanza della corsa su strada. Infatti le strade di città vengono rilevate dai sistemi di mappatura web, a differenza dei sentieri montani che risultano ‘fuori strada’.

Un’altra cosa che differenzia il running classico dal trail running sta nel tipo di pericoli che si corrono. Sulle strade di città ci sono senz’altro più automobili e motorini che possono rappresentare una minaccia per i corridori. Tuttavia, nelle città c’è anche più gente che può prestare soccorso nel caso in cui ci si ferisse o ci si sentisse male.

Infine, l'ultima differenza consiste nell'impatto sull'umore. Una corsa in mezzo alla natura ha un effetto sicuramente migliore sull’umore: ci si imbatte in animali, alberi, fiori, ruscelli o laghi. Anche l’aria sarà più pulita rispetto allo smog delle città o delle strade urbane. Proprio per questo, il trail running offre di sicuro un ambiente più rilassante e piacevole rispetto al running classico in cui si incontrano solo case, negozi, aziende e automobili.