È meglio fare yoga a casa o in palestra?

0
Dove è meglio meditare

Una delle pratiche più affascinanti e salutari che esistano è sicuramente lo yoga. Questa arte millenaria è praticata da milioni di persone in tutto il mondo, e i suoi fan aumentano sempre di più. Lo yoga, infatti, apporta numerosi benefici al nostro organismo, sia dal punto di vista estetico che mentale.

Questa disciplina, infatti, tonifica e rassoda il corpo, rende il corpo più flessuoso e i movimenti più aggraziati. Inoltre, dal punto di vista psichico, migliora la propria percezione di sè, aumenta l'autostima, potenzia la propria energia interiore e riduce ansia e stress. Moltissime palestre al giorno d'oggi offrono corsi di yoga, anche se in molti continuano a preferire di esercitarsi da soli, a casa propria. Dove è meglio fare yoga, in palestra oppure nella tranquillità di casa propria?  Leggi qui per sapere quante calorie si bruciano facendo yoga.

Perchè fare yoga in palestra?

Il primo grande vantaggio del frequentare un corso di yoga in palestra, soprattutto se ancora non si conosce molto bene questa disciplina, è quello di seguire un apposito programma e di essere seguiti da un insegnante specializzato, o personal trainer, che saprà chiarire tutti i nostri dubbi e aiutarci nell'allenamento.

SFIO CRACHO || Shutterstock

In secondo luogo, fare yoga in palestra consente di poter scegliere un'ampia scelta di corsi, perfetti per soddisfare le esigenze di tutti. Lo yoga, infatti, si differenzia in varie tipologie: dallo hatha yoga, ovverosia lo yoga "di base", allo ashtanga yoga, perfetto per chi vuole perdere peso. Dallo yin yoga, dove i movimenti sono più calmi e lenti, allo vinyasa yoga, che si caratterizza per la particolare attenzione che viene prestata al respiro, al punto da renderlo simile ad una vera e propria lezione di danza.



Infine, la possibilità di fare yoga in gruppo con altre persone è un altro indubbio vantaggio di praticare lo yoga in palestra. Tra le cose che stimolano a continuare con questa disciplina dopo la prima lezione di yoga c'è sicuramente allenarsi assieme ad altra gente: è davvero stimolante, in quanto fornisce una maggiore motivazione e consente di non mollare la presa finché non si è terminato l'allenamento. Avere attorno altra gente, inoltre, può essere di grande aiuto nello spronarci, oltre che consentirci di chiedere loro consigli e aiuto e, ovviamente, anche di divertirci maggiormente rispetto a quando si fa yoga a casa da soli.

Scegliere di fare yoga a casa

I vantaggi di praticare yoga a casa sono sicuramente molti. Il primo vantaggio di praticare yoga a casa è sicuramente il risparmio di risorse, sia monetarie che di tempo: fare yoga a casa, infatti, permette di evitare di pagare la quota di iscrizione ad un apposito corso, oltre a non farcu perdere  tempo nel raggiungere la palestra, che può anche essere molto, soprattutto se per raggiungerla bisogna usare l'automobile o i mezzi pubblici. A casa, infatti, si può fare yoga quando e quanto si vuole, anche solamente 10 minuti al giorno. Esistono molte posizioni di yoga anti stress che puoi provare a casa: puoi yoga prima di andare a dormire o al mattino quando ti svegli.

Lo yoga contro l'ansia

fizkes || Shutterstock

Praticare yoga a casa, però, presenta anche degli svantaggi, soprattutto se si è dei principianti. Il principale rischio è sicuramente quello di poter perdere velocemente lo stimolo e la voglia di fare yoga. Se non si ha sufficiente tenacia ed autodisciplina, infatti, è facile perdersi d'animo e rinunciare alla propria sessione di yoga quotidiana già dopo poche settimane. Per non rischiare di abbandonare questa salutare pratica dopo solo poche sessioni, imponiti di seguire una tabella o comunque un regime settimanale, che dovrai seguire senza sgarrare. Per ogni settimana, inoltre, fissa delle mete raggiungibili: avere un obiettivo, infatti, stimola maggiormente il suo perseguimento.