5 consigli da seguire per cominciare a correre

0
come iniziare a correre

Correre è uno degli sport più utili e salutari che ci esistano, perchè apporta tantissimi benefici al nostro organismo. La corsa permette, infatti, di tenersi in forma e di dimagrire, ed è un'ottima valvola di sfogo per scaricare stress e tensione.

Se hai deciso di iniziare ora a correre, complimenti! Hai preso infatti un'ottima decisione: iniziare a correre in inverno ti porterà tantissimi vantaggi in vista della stagione estiva, sia dal punto di vista estetico che mentale. Sei un principiante e non sai bene da dove iniziare per cominciare a correre? Segui i nostri consigli e non incorrerai nei tipici errori del runner principiante.

1. Compra l'attrezzatura adatta

Questo primo consiglio forse ti sembrerà banale ma non lo è affatto. Spesso sottovalutata, la scelta del corretto abbigliamento e delle scarpe più adatte è essenziale per poter correre. Scegliere il giusto abbigliamento è fondamentale se si vuole correre bene: non basta infatti utilizzare una maglietta e un paio di pantaloncini qualsiasi, ma occorre avere un abbigliamento specifico per l'allenamento, meglio se realizzato in tessuto tecnico e traspirante. Ogni tipo di corsa ha il suo abbigliamento e le sue regole.

tutti i tipi di corsa

eakkaluktemwanich || Shutterstock

La scelta dei vestiti per la corsa deve, inoltre, tenere conto anche al tipo di stagione in cui ci si allena. Se decidi di correre in inverno dovrai quindi scegliere capi più pesanti ma sempre traspiranti. Al contrario, per correre con il caldo puoi optare per un vestiario più leggero nel periodo estivo. Quanto poi alle scarpe da jogging, non puoi usare una qualsiasi scarpa da ginnastica, ma devi averne un paio realizzato appositamente per la corsa. Se non ne hai puoi recarti in un negozio in cui vendono scarpe da running dove un esperto, dopo aver analizzato il tuo appoggio e il tuo minutaggio, ti consiglierà le scarpe più adatte a te. Per non incorrere nel rischio di farti male, ricordati sempre di cambiare le scarpe quando sono usurate.

2. Corri con un amico

Soprattutto all'inizio, anche dopo una partenza piena di entusiasmo, correre da soli può risultare noioso. Gli stimoli ad allenarsi finiscono così per ridursi sempre di più, finendo così spesso per smettere di allenarsi con costanza. A volte ascoltare per ore le canzoni per correre non basta per divertersi...



Esiste però una soluzione a questo problema ed è molto semplice: basta trovare un amico o più in generale un compagno con il quale condividere l'allenamento. Correre con un'altra persona, infatti, aiuta non solo a non annoiarsi, ma anche a non avvertire la pesantezza dell'allenamento, e questo porta anche ad ottenere risultati di allenamento decisamente migliori rispetto a quando si corre in solitaria.

3. Alterna corsa e camminata

Uno dei segreti dei runner più esperti per evitare di sottoporre ad uno stress eccessivo il corpo è quello di intervallare momenti di corsa a momenti di camminata. Ti sei mai domandato se per dimagrire è meglio correre o camminare? Alternare tratti in cui si corre a tratti in cui invece si cammina ti permetterà, soprattutto se sei un principiante, di non stancarti eccessivamente e di non sprecare subito tutte le tue energie. In questo modo senza nemmeno accorgerti finirai per coprire enormi lunghezze senza tuttavia avvertire alcuna fatica!

4. Segui un programma e datti degli obiettivi

Se vuoi iniziare (e continuare!) a correre con successo non puoi improvvisare, ma devi seguire un programma specifico, tanto più se sei un principiante. Puoi trovarne di già compilati su libri e riviste specializzate in running, ma anche internet è ricco di spunti.

La corsa tonifica

Maridav || Shutterstock

Per assicurarti di correre senza stancarsi, scegli quindi il programma che ti sembra più adatto alle tue esigenze e al tuo corpo ed inizia sin da subito a seguirlo. Se vuoi ottenere il meglio da te stesso, cerca di prefissarti un obiettivo nuovo ogni mese. L'obiettivo che scegli può essere di qualsiasi tipo: ad esempio potresti decidere di percorrere più chilometri oppure prefissarti un allenamento per la prima maratona  che ti permetterà di partecipare alle prime gare. Seguire un programma e darsi degli obiettivi ti sarà di enorme aiuto anche per non perdere la motivazione e non annoiarti mentre corri.

5. Scrivi un diario degli allenamenti

Strettamente legato al punto precedente è anche questo ultimo consiglio, e cioè quello di tenere un diario degli allenamenti. Potrebbe sembrarti una banalità, ma avere (e aggiornare!) un diario degli allenamenti è fondamentale per mantenere sempre alta la motivazione e prendere atto dei risultati ottenuti. Il diario è molto semplice da realizzare: basta che tu prenda una agenda o un quaderno e, ogni volta che finisci un allenamento, riporti ogni dettaglio del tuo allenamento: dai chilometri percorsi, alle tue condizioni fisiche, alle sensazioni che hai provato.