Fare sport a stomaco vuoto: sì o no?

0
Fa bene fare sport a stomaco vuoto?

Le diverse strategie di allenamento incuriosiscono chiunque mostri la volontà estrema di ottimizzare gli sforzi fisici per mantenersi in forma. Negli ultimi anni si è diffusa la convinzione che fare sport a stomaco vuoto potesse essere la soluzione adeguata per sollecitare il corpo. Si realizzerebbero risultati eccellenti nel minor tempo possibile.

Sostanzialmente questa forma di allenamento tenta di sfruttare la “fame” che il corpo percepisce dopo aver digiunato per ore e ore durante il riposo notturno. Questa verrebbe trasformata nel momento chiave in cui usare le riserve di grasso per muoversi. Il metabolismo diventerebbe, cosí, piú veloce per il resto della giornata e si potrá dimagrire velocemente.

I benefici di fare sport a stomaco vuoto

Il principio base di fare sport a stomaco vuoto sfrutta il basso livello di glicemia e le scorte di glicogeno dopo il digiuno notturno. Importante è anche la necessità dell’organismo di far leva sulle riserve di grasso in termini energetici per sostenere il workout mattutino.

Il momento del risveglio è caratterizzato da bassi livelli di insulina e alti livelli di ormoni controinsulari. Se lo sport fa innalzare il metabolismo, questa condizione non fa altro che accelerare il metabolismo durante l’esercizio fisico e mantenerlo così per molte ore dopo il termine dell’allenamento.

L’allenamento a stomaco vuoto, inoltre, promuove la lipolisi e il rilascio di endorfine. Si crea, cosí, una situazione di benessere fisico e mentale che continua per tutto il resto della giornata. Sembrerebbe, quindi, che fare sport a stomaco vuoto sia proprio una buona abitudine da inserire all’interno della routine quotidiana.



Fare sport a stomaco vuoto: si o no?

Solis Images || Shutterstock

Le controindicazioni di fare sport a digiuno

Nonostante l’allenamento a digiuno sottolinei notevoli risvolti positivi, non è possibile non evidenziare alcuni punti suscettibili. Alcuni elementi, purtroppo, non rendono questa forma di allenamento adatta a tutte le persone.

  • Il glicogeno muscolare rimane intatto - Il corpo a riposo sfrutta le riserve di glicogeno del fegato anche per mantenere i livelli di glucosio nel sangue, lasciando intatte le riserve di glicogeno presenti nei muscoli
  • Il corpo brucia gli zuccheri - Maggiore è l’intensità dell’allenamento e più l’organismo si trova a richiedere zuccheri (combustibile veloce) piuttosto che grassi (combustibile lento)
  • Infortuni - Bisogna considerare che muscoli e legamenti risultano meno elastici dopo il riposo notturno e che quindi uno sforzo fisico intenso potrebbe aumentare il rischio di infortuni
  • Catabolismo muscolare - Un allenamento a stomaco vuoto con carichi elevati potrebbe esaurire le scorte di glicogeno e spingere l’organismo a trovare una nuova fonte energetica nelle proteine contenuti nei muscoli
  • Non fa dimagrire - Esistono diversi studi scientifici sull'allenamento a digiuno che dimostrano la sua inefficacia per consumare più grassi
  • Disturbi fisici - Sovraccaricare l’organismo non allenato o non abituato potrebbe provocare i classici sintomi da carenza di zuccheri quali debolezza, spossatezza e stati confusionali

Fare sport a stomaco vuoto: si o no?

Wayne0216 || Shutterstock

Come allenarsi a stomaco vuoto?

Come comportarsi allora? È necessario guardare all’allenamento a stomaco vuoto come a una tecnica di allenamento che deve essere sfruttata e inserita all’interno di un contesto molto più ampio. Fondamentalmente fare sport a digiuno potrebbe portare l’organismo molto vicino ai propri limiti. Ció potrebbe essere controproducente sia sotto il punto di vista fisico che sotto l’aspetto psicologico. Effettivamente, quando gli sforzi non vengono ripagati con i risultati sperati è facile cadere in uno stato di delusione. Ció rischia di far abbandonare l’attività sportiva per sempre.

L’allenamento a stomaco vuoto diventa funzionale al consumo di grassi solo se il livello di glicogeno muscolare è realmente basso e vicino all’esaurimento. Tuttavia, questa condizione non è raggiungibile con il digiuno notturno.

Questo significa che l’allenamento a digiuno può avere un senso solo se avviene il giorno dopo una sessione di allenamento molto intensa e una cena serale priva di carboidrati.

Fare sport a stomaco vuoto: sì o no?  Sí se si obbliga il corpo a utilizzare le riserve di grasso solo dopo che le scorte di glicogeno sono state esaurite totalmente il giorno prima. No se si costringe il corpo ad allenarsi semplicemente senza aver fatto colazione.