4 consigli per nuotare velocemente a stile libero

0
Come nuotare a stile libero velocemente

Lo stile libero è sicuramente uno degli stili di nuoto più amati: si tratta, infatti, dello stile più diffuso e praticato da chiunque, in particolar modo da coloro chi si avvicinano per la prima volta a questo sport. Una volta che avrai conosciuto tutti gli importanti benefici del nuoto a stile libero, certamente il tuo nuovo scopo ultimo sarà quello di riuscire a nuotare il più velocemente possibile. Sappi inoltre che il nuoto è uno sport consigliato a chiunque, è anche uno dei migliori modi per scolpire il fisico a 40 anni.

Perchè quando nuoto sono lento?

A causa delle sue caratteristiche di esecuzione, può sembrare difficile aumentare la velocità nuotando a stile libero: dover nuotare con la testa sott'acqua e dover respirare ruotando la testa, ma senza interrompere il ritmo, rende difficile accelerare.

Non temere però, perchè esistono alcuni metodi, sconosciuti ai più, che ti permetteranno di migliorare la tua velocità senza rinunciare alla tecnica. Impara le regole per nuotare bene e velocemente, approfittando dei notevoli benefici del nuoto sulla muscolatura.

1. Tieni una postura corretta

Il primo e più grave errore che viene commesso dai nuotatori di stile libero è sbagliare la posizione del corpo. Quando si nuota a stile libero, il corpo deve stare in una postura orizzontale e parallela alla superficie dell'acqua. Molto spesso, invece, si tende a nuotare con le gambe non allineate al busto e con la testa piegata troppo all'indietro.

Microgen

Questa posizione è molto svantaggiosa perchè blocca il passaggio dell'acqua, crea attrito tra quest'ultima e il corpo, con l'ulteriore conseguenza di limitare la possibilità di nuotare in modo più veloce. Lo stile libero è uno degli stili migliori per dimagrire con il nuoto, ma va praticato nel modo giusto.

2. Respira nel modo giusto

La respirazione: quanto è importante? In tutti gli stili di nuoto, ed in particolar modo nello stile libero, la respirazione è importantissima, e può determinare l'aumento o la riduzione della velocità con cui si nuota. In particolare, se riesci a calibrare con attenzione il numero e la frequenza della respirazione puoi riuscire a nuotare più velocemente.



Se ti alleni in piscina, l'ideale è non sollevare mai la testa quando inspiri, per evitare di affaticare troppo le gambe, e quando inspiri evita di roteare eccessivamente la testa. Nello stile libero, inoltre, devi anche adattare il tuo ritmo alle onde formate da chi nuota nelle corsie adiacenti alla tua, imparando a respirare su entrambi i lati.

3. Muovi correttamente le gambe

Sapevi che il nuoto è lo sport ideale per eliminare la cellulite? Il movimento delle gambe, nello stile libero, è uno degli aspetti fondamentali che influisce sia sulla corretta andatura, che sulla velocità del nuotatore. Le gambate, infatti, permettono di spingere in avanti il corpo, e imparare a muoverle nel modo corretto sicuramente può contribuire anche ad aumentare la velocità, oltre che l'efficacia dell'esercizio sui muscoli.

Solis Images

Mantenere una corretta postura di corpo, gambe e braccia, consente di migliorare la rapidità nel nuotare. Per fare ciò, quando nuoti devi tenere il piede lievemente ruotato verso l'interno, e battere le gambe a mo' di "frusta", evitando il movimento "a pedalata". Le tue gambe devono eseguire un movimento che va dall'alto al basso, e mai muoversi in modo laterale.

4. Apri leggermente le dita

Lo sai che alcuni test scientifici hanno dimostrato come sia possibile aumentare la velocità dell'allenamento a stile libero solamente aprendo lievemente le dita di mani e piedi?

Queste ricerche sono partite dal presupposto che l'apertura delle dita condiziona la velocità, in quanto impedisce il passaggio dell’acqua. E' stato proprio evidenziato come i nuotatori che aprono le dita di soli 10° avrebbero avuto un aumento della velocità di ben il 2,5 rispetto a coloro che nuotano a stile libero con le dita chiuse.